Disabilità e patente nautica: il velista Rossato ne parla ad Ancona

Marco Rossato, il primo velista disabile che circumnavigherà in solitaria la penisola italiana, è partito dall’Arsenale di Venezia domenica 22 aprile e prosegue il suo viaggio con il trimarano Dragonfly 800 ed il fedele cagnolino Muttley in direzione Ancona, città a cui approderà proprio oggi 29 aprile.

Ad Ancona, presso la Mole Vanvitelliana sala Boxe via Banchina Da Chio, si terrà il primo di una serie di eventi legati al progetto TRI Sail4All portato avanti da Marco Rossato con il sostegno di B. Braun e promosso dall’associazione “I Timonieri Sbandati”: la conferenza “Patente nautica e formazione personale di bordo con disabilità. Metodologia di analisi delle capacità residue”.

All’incontro che si svolgerà dalle 15 alle 17.30 parteciperanno diversi relatori tra cui: il dr Aldo Maria Arrigoni, Presidente Disability and Over Milano, il dr Roberto Romeo, Presidente ANGLAT Roma, l’Ammiraglio Pagliettini AD Mareform Ancona; e ancora Dr.ssa Maria Antonietta Recchioni, primario dell’unità spinale di Ancona, Mirco Pugnaloni, componente del direttivo dell’Associazione Paraplegici delle Marche, Maria Pia Paolinelli, presidente Associazione ANIEP, sezione provinciale di Ancona e, naturalmente, il velista ed istruttore da oltre 20 anni Marco Rossato.

La conferenza avrà anche un ospite d’eccezione: l’attore e cabarettista Martufello.

 

In totale sono 63 le tappe previste nei mari da Nord a Sud del progetto TRI sail4all. Ad accompagnare il viaggio in barca ci sarà anche un camper – opportunamente attrezzato – per supportare Marco e per dare la massima visibilità all’evento anche via terra.

 

Un viaggio che ha tre obiettivi fondamentali:
1. rilevare e verificare l’accessibilità dei porti italiani
2. diffondere i principi della convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità
3. lottare per una patente nautica uguale per tutti dove non ci siano restrizioni e limiti

 

 

 

Autore dell'articolo: Simona Merlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *