Presto online la versione erotica de “Il Cilindro”

Il 20 settembre alle ore 20 a Napoli al ‘Gate 125’  sarà presentata,nella versione vietata ai minori di 12 anni, “Il Cilindro” la fiction audiovisiva di Mario Salieri, maestro dell’erotismo.

Salieri ha esordito nella regia nel 1984; da allora ha lavorato nell’industria audiovisiva d’intrattenimento per adulti divenendo un’icona mondiale del genere pornografico. Il suo stile ha unito narrativa, erotismo e pornografia con una cura maniacale dei dettagli. Nella seconda metà degli anni novanta, molti dei suoi film diventano “autentici cult del genere” e spesso sono associati a polemiche e scandali. L’ultima controversia è legata alla realizzazione della trilogia della “Ciociara”, ispirata al romanzo di Alberto Moravia.

“Il Cilindro” è una fiction suddivisa in quattro parti e cinque atti (un’unica parte in cinque atti per la versione vietata ai minori di anni 12) ispirata all’opera teatrale di Eduardo De Filippo – “Il Cilindro” – composta nel 1965.

 

La versione pornografica sarà trasmessa su salierixxx.com a partire dal prossimo 20 settembre in esclusiva mondiale; la versione erotica (sempre a partire dalla stessa data) sarà invece mandata online sul sito mariosalieri.it.

 

LA TRAMA
Napoli, febbraio 1964. Gennaro e Amalia Russo sono sposati da diversi anni e vivono in un basso nel Borgo dei Vergini. I coniugi campano nella miseria affittando una camera ammobiliata del piccolo appartamento a coppie di sposi indigenti che per convenienza economica accettano di diventare complici di un’ingegnosa truffa esercitata ai danni di uomini alla ricerca di avventure sessuali. La truffa funziona alla perfezione quando nelle ignare vittime albergano paure e superstizioni tipiche dello strato più basso della popolazione partenopea, spesso caratterizzato da una profonda arretratezza culturale. Chi non accetta l’imbroglio deve vedersela con Gennaro Russo che, come una sorta di maschera pirandelliana, indossa un cilindro che intimidisce gli ignoranti con il suo forte potere evocativo. I problemi arrivano quando a cadere nella trappola è Attilio De Simone, uomo dotato di grande cultura, che per un caso fortuito si accorge della truffa perpetrata ai suoi danni e agisce mettendo in atto una strategia dai risvolti inattesi.

 

 

Autore dell'articolo: Simona Merlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *