iHERITAGE Living Lab

Progetto strategico cofinanziato dal Programma ENI CBC Mediterranean Sea Basin dell’Unione Europea.
Tra gli obiettivi, l’attivazione di un processo di crescita guidato dall’innovazione con il coinvolgimento di un ampio bacino di stakeholder da 6 paesi mediterranei, i Living Lab, la collaborazione industria-università, la creazione di spin-off e di nuovi prodotti [con tecnologie ICT (AR / VR / MR)], per migliorare il “livello di interpretazione del patrimonio culturale dell’UNESCO nel Mediterraneo e la massimizzazione della commercializzazione dei risultati della ricerca”.

Attivi da oggi 8 marzo 2021 i Living Labpercorsi formativi gratuiti per studenti, ricercatori, giovani creativi, start up, piccole e medie imprese, pubbliche amministrazioni – nel corso dei quali ci saranno
seminari, workshop, corsi di formazione per la
realizzazione di prodotti tecnologici innovativi in realtà virtuale e
aumentata
.


Per conoscere il calendario dei prossimi incontri, basta consultare la pagina Facebook del progetto o il sito UNIPA; a seguire il form di registrazione e materiale di approfondimento de iHERITAGE: ICT Mediterranean platform for UNESCO cultural heritage”.

Stamattina sono stati presentati i tre Living Lab siciliani organizzati dal Dipartimento del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione siciliana (capofila del progetto), dall’Associazione Circuito Castelli e Borghi Medioevali (ideatrice di iHeritage e partner di progetto) e dal Dipartimento di Architettura (DARCH) dell’Università degli Studi di Palermo (partner di progetto e coordinatore dei Living Lab).

Scaricabili il video e le immagini del progetto.
Per ulteriori informazioni: Paola Pottino – paolapottino06@gmail.com.

Autore dell'articolo: Simona Merlo