Perché leggere “Il Palio di Siena. Una festa italiana”, il nuovo libro di Duccio Balestracci

Dopo aver ascoltato un’articolata presentazione sul nuovo e quanto mai interessante libro del professore Duccio Balestracci – “Il Palio di Siena. Una festa italiana”, edito da Laterza -, e aver colto tutta l’elettricità che si respira in città a ridosso del Palio del 2 luglio, rifletto su questa dimensione di una festa italiana (per l’appunto), eppure unica. Leggi di più a proposito di Perché leggere “Il Palio di Siena. Una festa italiana”, il nuovo libro di Duccio Balestracci

Qualcosa sui Lehman – Stefano Massini

Quando ci si approccia a quest’opera senza preparazione, come è successo a me, ci si trova spiazzati da un testo difficile da catalogare: non è prosa, non è poesia, non è testo teatrale, pur essendo l’adattamento successivo della prima stesura di ciò che poi diventò “The Lehman Trilogy”, in scena sui palcoscenici di mezzo mondo. Leggi di più a proposito di Qualcosa sui Lehman – Stefano Massini

Canto della pianura – Kent Haruf

Dopo Benedizione, che mi aveva catturata per lo stile asciutto e la rudezza dei personaggi, leggere questo romanzo mi è sembrato come visitare un’altra cittadina, una Holt raccontata da un altro. È vero che l’atmosfera è sempre quella: sembra di muoversi nella povere delle strade delle campagne statunitensi, ed anche in questo caso, come in […]

The two hotel Francforts – David Leavitt

Lisbona, 1940: terra di confine, luogo sospeso tra la guerra e la sicurezza, in cui anche il tempo sembra sospeso. E sospesi nel tempo e nello spazio appaiono i quattro personaggi più un cane che danno vita ad una storia insolita, durante le poche settimane di attesa del temuto e desiderato rientro a New York. Leggi di più a proposito di The two hotel Francforts – David Leavitt

Nuovo record per la fiaba “La città degli aquiloni”

Simona Sword con “La città degli aquiloni” ha di nuovo conquistato il primo posto tra gli autori per ragazzi. Anche quest’anno, infatti, (e per il secondo anno consecutivo), la fiaba di Sword è stato la più letto e la più acquistata su Amazon.it. L’autore, negli ultimi 18 mesi, ha pubblicato altri tre titoli sempre dedicati […]

Il senso di una fine – Julian Barnes

Questo romanzo è un busillis. Succedono poche cose basilari e molte ne vengono nascoste. E tutte le curiosità del lettore vengono bellamente ignorate, le domande che il protagonista/voce narrante dall’ego smisurato e dalle ridotte capacità intuitive si pone rimangono senza risposta. Una vicenda con un finale a sorpresa che lascia insoddisfatti, perché il senso è nella ricerca, e non nella soluzione. Leggi di più a proposito di Il senso di una fine – Julian Barnes

La scopa del sistema – David Foster Wallace

Inutile dire che c’è del fascino, in questo libro, ed è indubbio che il giovane David ci sapeva fare con le parole, i pensieri, le riflessioni. Ma forse mi ero creata delle aspettative sbagliate: ho affrontato l’ostacolo con troppa grinta e l’ho scavalcato senza notarlo. Me lo immaginavo più ostico, e invece è stata una […]

La tristezza degli angeli – Jón Kalman Stefánsson

Se in Paradiso e Inferno Stefánsson ci ha sedotti con un racconto epico per poi depositarci in un tranquillo rifugio, in questo secondo tassello ci accompagna nel percorso inverso. Qui, oltre alla scrittura travolgente cui ci ha abituati e che non smette di affascinare e sorprendere, ritroviamo il giovane eroe alla scoperta dell’amore e della stabilità, in una situazione che per la prima volta lo fa sentire “a casa”. Leggi di più a proposito di La tristezza degli angeli – Jón Kalman Stefánsson

Impronte – Hasan Ali Toptas

Quando mi approccio ad un libro, il primo sguardo è quello che do alla copertina: e per copertina intendo disegno, grafica, casa editrice e tatto. E qui c’era tutto ciò che mi piace: essenzialità, gusto, casa editrice interessante e coraggiosa (Del Vecchio), e una carta ruvidamente curata e solidamente gradevole al contatto. Leggi di più a proposito di Impronte – Hasan Ali Toptas