“A cavallo di una fiaba. I cavalli si raccontano” arriva a teatro

Un libro che diventa spettacolo. “A cavallo di una fiaba. I cavalli si raccontano” di Massimo Biliorsi (ed. Extempora), andrà in scena a Siena, al Teatro comunale dei Rinnovati, il 28 novembre alle 21,15. Il testo, adattato dall’autore insieme a Maurizio Bianchini, ha come protagonisti i cavalli, diciassette, che racconteranno ben 17 storie di Palio, una per ogni contrada. L’incasso della serata (i biglietti costano 10 euro e si trovano in prevendita presso la libreria Senese in via di Città e la Mondadori in via Montanini) sarà interamente devoluto al pensionario dei cavalli del Palio di Radicondoli. Leggi di più a proposito di “A cavallo di una fiaba. I cavalli si raccontano” arriva a teatro

Il Palio attraverso le immagini: riprende il cartellone di eventi all’Orto de’ Pecci

Sabato 24 febbraio, dalle 20 in poi, riprende il ciclo “(E)Venti forti All’Orto de’ Pecci” la rassegna di conversazioni, filmati, musica e buona tavola curata da Massimo Biliorsi. Il cartellone riprende con un appuntamento imperdibile: una serata dedicata al lungo lavoro cinematografico dello studio senese Moviement HD di Riccardo Domenichini che ha scelto per l’occasione alcuni spezzoni del lavoro svolto negli anni sul Palio e sulle Contrade. Leggi di più a proposito di Il Palio attraverso le immagini: riprende il cartellone di eventi all’Orto de’ Pecci

La sfortuna della Chiocciola e il Santo nel pozzo

Il 19 dicembre 1891 “emigra” da Firenze a Siena Edoardo Farsetti, figlio di Angelo. Due anni dopo, lo troviamo già annoverato tra i fantini di Piazza con il nome di Mugnaino: corre, infatti, nella Tartuca lo straordinario del 1893. Nel Campo disputa sette Carriere (partecipa anche al Palio alla Romana dell’agosto del 1894) senza mai vincere. Leggi di più a proposito di La sfortuna della Chiocciola e il Santo nel pozzo

I dodici Palii e le “squalifiche” di Edoardo Furi

Il 2 dicembre 1883 nasce a Santa Fiora (in provincia di Grosseto) Edoardo Furi, conosciuto in Piazza come Randellone. Corre dodici Palii dal luglio del 1919, con i colori della Civetta, fino al luglio del 1928, quando entra in Piazza come fantino del Leocorno. Leggi di più a proposito di I dodici Palii e le “squalifiche” di Edoardo Furi