Spoiler alert. Didone sulla spada: “Ma che regalo di…”

Amor vincit omnia (soprattutto l’amore per se stessi). Finalmente un finale alternativo Lì, su quella spiaggia bianchissima a contemplare l’azzurro del mare e a fissare l’orizzonte, Didone. Splendida e fiera nell’aspetto, intenta a riportare il pensiero indietro nel tempo, a quel passato intriso di dolore, sofferenza e amore come a volerlo fissare in uno sguardo […]

#Covid19 – Diari dal mondo – Fabio Sacca da Siena

Gli amici e le amiche che ci seguono, ci regalano pensieri, fotografie, brevi video sulla loro città e su questo difficile momento storico. Noi di #CasiQuotidiani li condividiamo con tutti voi perché insieme siamo più forti e, di sicuro, #celafaremo

Quando è la storia a dare il nome alle strade. Intervista a Roberto Cresti

A distanza del successo dello “Stradario/Stranario. Curiosità e stranezze nei toponimi di Siena” pubblicato nel 2004 e che ancora oggi vanta numerose ristampe, Roberto Cresti e Maura Martellucci sono tornati nelle librerie con un nuovo lavoro a due mani: “La Patria in Strada. Lo Stradario di Siena dal Risorgimento al Medioevo”, Betti editrice. In questo nuovo lavoro i due autori tornano a parlare di Siena attraverso le sue strade, con uno studio accurato sui cambiamenti nella toponomastica “…tra il 1860 addirittura fino al 2010”. Casiquotidiani ha raggiunto Roberto Cresti per saperne di più. Leggi di più a proposito di Quando è la storia a dare il nome alle strade. Intervista a Roberto Cresti

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Il perché dei colonnini in Piazza del Campo

Il 16 gennaio 1808 iniziano i lavori per l’istallazione, intorno a Piazza del Campo, di 71 colonnini, oltre ad altri 19 che vengono posti di fronte al Palazzo Pubblico. Tra i colonnini che, a lavoro ultimato, circonderanno tutta la Piazza, durante i Palii venivano montate delle catene che avevano lo scopo di contenere gli spettatori; […]

No Granduca Francesco I, no party

Il 20 dicembre 1581 la Balia nomina i Quattro Deputati della Festa, in preparazione della venuta a Siena del Granduca Francesco I e della consorte Bianca Cappello, tra cui spiccano i nomi dello storico Orlando Malavolti e di Bellisario Bulgarini. Si delibera, in particolare, di organizzare una caccia al toro, una commedia ed altre feste […]

Ferrino Maggiore e la famiglia Morelli tra Palii vinti, furti e contrabbando

Il 10 dicembre 1788 nasce Francesco Morelli, conosciuto in Piazza del Campo come Ferrino, o Ferrino Maggiore; è un fantino del Palio anche il fratello, Pasquale Morelli, soprannominato Ferrino Minore (ha una carriera meno brillante del fratello: in dieci Palii corsi non arriva mai vittorioso al bandierino). Leggi di più a proposito di Ferrino Maggiore e la famiglia Morelli tra Palii vinti, furti e contrabbando

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

E arrivò #Muffinvicesindaco

Al momento me ne dicono di cotte e di crude – sarei un Micio viziato, con manie di protagonismo, sono stato persino messo in vendita in super sconto per il cat-black-friday e, come non bastasse, mi hanno accusato di grassezza. Leggi di più a proposito di E arrivò #Muffinvicesindaco

Share and Enjoy !

0Shares
0 0