Riccardo Gambelli si racconta attraverso “Seme lontano”

Riccardo Gambelli, autore di “Seme lontano”, si racconta ai lettori di #casiquotidiani e non solo parla del suo ultimo libro, ma svela anche qualcosa in più di sé e dei suoi desideri. Sin da bambino Riccardo ha amato la letteratura: divorava decine di libri di ogni genere, anche i classici dell’Ottocento, e adorava scrivere. Si […]

Un sì, un no e una recensione spettinata

“La cantina” di  Thomas Bernhard: decisamente sì! Lo stile di Bernhard mi cattura sempre. E questo romanzo, con il suo procedere a spirale, è un continuo tuffarsi e riemergere dai flutti dello Stige: un respiro e poi giù all’inferno, una fuga in avanti verso la consapevolezza e poi due passi indietro, a descrivere la disperazione […]

Nuovo record per la fiaba “La città degli aquiloni”

Simona Sword con “La città degli aquiloni” ha di nuovo conquistato il primo posto tra gli autori per ragazzi. Anche quest’anno, infatti, (e per il secondo anno consecutivo), la fiaba di Sword è stato la più letto e la più acquistata su Amazon.it. L’autore, negli ultimi 18 mesi, ha pubblicato altri tre titoli sempre dedicati […]

Dolore – Zeruya Shalev

Niente a che vedere con tutto quello che mi sarei aspettata. Una scrittrice israeliana apprezzata da Amos Oz e spesso paragonata ad Abraham Yehoshua, un titolo durissimo, un argomento profondo: tutto lasciava ben sperare, così non ho avuto dubbi quando l’ennesima offerta lampo si è proposta ai miei occhi, e con curiosa frettolosità non ho esitato a “comprare con un click”. Leggi di più a proposito di Dolore – Zeruya Shalev

Poiché ero carne – Edward Dahlberg

Ancora un libro faticoso. Per fortuna, almeno nella lettura se non nella corsa, ho una resistenza da maratoneta! E per fortuna ho letto e studiato Bibbia e classici greci da giovane, perché altrimenti non so cosa avrei apprezzato di questa opera obiettivamente pesante, carica di riferimenti veterotestamentari e classicheggianti, ma gustosissima, ironica e affascinante, ad avere la forza di stare al gioco. Leggi di più a proposito di Poiché ero carne – Edward Dahlberg

Elena Ferrante a sostegno del #MeToo e nuova editorialista del Guardian

Leggi di più a proposito di Elena Ferrante a sostegno del #MeToo e nuova editorialista del Guardian

Il “lascito” del Bandini all’origine della Biblioteca degli Intronati

Il 29 dicembre 1758 Sallustio Bandini dona “all’Università dello Studio” di Siena l’intera raccolta dei libri che “con grave dispendio” aveva radunato nella sua vita. L’atto di donazione, stipulato dal notaio Giacomo Grisaldi del Taja, stabiliva che i quasi 3000 volumi (c’è chi parla di 2875, chi di 2975, chi di 2886 libri) “scielti fossero trasportati nella Sapienza e collocati in stanza a tale effetto adattata, per dover servire a beneficio della gioventù studiosa di Siena”. Leggi di più a proposito di Il “lascito” del Bandini all’origine della Biblioteca degli Intronati

Benedizione – Kent Haruf

Oggi più che mai le parole non mi bastano. Questo autore semi-sconosciuto in Italia, pubblicato da una casa editrice nuova nuova, rischia di diventare il mio preferito di quest’anno. Leggi di più a proposito di Benedizione – Kent Haruf

Impronte – Hasan Ali Toptas

Quando mi approccio ad un libro, il primo sguardo è quello che do alla copertina: e per copertina intendo disegno, grafica, casa editrice e tatto. E qui c’era tutto ciò che mi piace: essenzialità, gusto, casa editrice interessante e coraggiosa (Del Vecchio), e una carta ruvidamente curata e solidamente gradevole al contatto. Leggi di più a proposito di Impronte – Hasan Ali Toptas

Le riforme del Santa Maria della Scala

Il 5 dicembre 1591 inizia la trasformazione della normativa statutaria del Santa Maria della Scala. Ovviamente anche all’interno dell’ospedale senese con la caduta della Repubblica nel 1555 e la perdita dell’indipendenza le cose erano già mutate. Alla morte del rettore Scipione di Mariano Venturi, avvenuta nel 1562, era stato Cosimo I dei Medici a scegliere come successore Girolamo di Giovanni Biringucci limitandosi a chiedere un consenso solamente formale all’ente ospedaliero. Leggi di più a proposito di Le riforme del Santa Maria della Scala