Le cose che restano – Jenny Offil

In questo suo romanzo d‘esordio Jenny Offil racconta con leggiadria, fantasia e spericolata profondità un rapporto madre-figlia quasi da manuale, dall’amore viscerale alla frattura inscindibile, con uno stile molto più coerente e strutturato rispetto al suo ultimo (Sembrava una felicità) che a mio avviso, con una struttura troppo evanescente fa sentire la mancanza di una […]

Qualcosa sui Lehman – Stefano Massini

Quando ci si approccia a quest’opera senza preparazione, come è successo a me, ci si trova spiazzati da un testo difficile da catalogare: non è prosa, non è poesia, non è testo teatrale, pur essendo l’adattamento successivo della prima stesura di ciò che poi diventò “The Lehman Trilogy”, in scena sui palcoscenici di mezzo mondo. Leggi di più a proposito di Qualcosa sui Lehman – Stefano Massini

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Il senso di una fine – Julian Barnes

Questo romanzo è un busillis. Succedono poche cose basilari e molte ne vengono nascoste. E tutte le curiosità del lettore vengono bellamente ignorate, le domande che il protagonista/voce narrante dall’ego smisurato e dalle ridotte capacità intuitive si pone rimangono senza risposta. Una vicenda con un finale a sorpresa che lascia insoddisfatti, perché il senso è nella ricerca, e non nella soluzione. Leggi di più a proposito di Il senso di una fine – Julian Barnes

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

La venere di Urbino – Bernard Malamud

Innegabile la perizia tecnica di Malamud, che in questo breve romanzo composto da sei racconti raccoglie tutti gli stili, tutti gli stereotipi, tutte le stravaganze e tutti i riferimenti artistici che riesce a riunire: troppo contenuto, secondo me, per una struttura che a volte scricchiola rischiando di cedere. Leggi di più a proposito di La venere di Urbino – Bernard Malamud

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Io non mi chiamo Miriam – Majgull Axelsson

Se l’ennesima storia di Olocausto dev’essere, che almeno sia intensa: è questo che ho pensato, leggendo un po’ delusa, un po’ prevenuta, un po’ incuriosita le prime pagine di questo romanzo. Leggi di più a proposito di Io non mi chiamo Miriam – Majgull Axelsson

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0