Il linguaggio della nostalgia II parte

Virginia Calabria continua il suo viaggio nel mondo schizofrenico di Paola; lo fa attraverso l’analisi di un linguaggio fatto di nostalgia, di paura della solitudine e di elementi conducibili all’affetto familiare (mancante, inventato?). Scaricabile gratuitamente dal blog #CasiQuotidiani, l’approfondimento di Virginia nasce durante la preparazione della tesi del master ed ha come location una casa […]

Il linguaggio della nostalgia

Una circostanza sicuramente fortunata per chi si approccia all’analisi della conversazione è costituita dal rendersi conto del valore che hanno i propri dati. Il linguista raccoglie dati di parlato in forma di registrazioni audio e/o riprese video: il setting può essere più o meno formale (da una cena, a una lezione universitaria a un processo in tribunale); il numero dei parlanti può variare da due a indefinito (con la possibilità di situazioni comunicative molto complesse in cui nonostante l’interazione avviene fra molti partecipanti, si assiste spesso a una divisione interna in gruppi separati di parlanti ognuno con un topic che si lega e si distacca da quello che era il topic principale di interazione comune); i dati sociolinguistici dei parlanti (età, sesso, provenienza geografia, istruzione, ecc.) possono essere disomogenei. Leggi di più a proposito di Il linguaggio della nostalgia

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Arbitrarietà non solo del linguaggio

L’aderenza al frame teorico dell’Analisi della Conversazione comporta un corollario di scelte metodologiche: la trascrizione rientra fra quelle fondamentali, configurandosi addirittura come «un momento importantissimo del lavoro di un analista della conversazione. Grazie al lavoro di trascrizione che diventiamo sempre più vicini all’interazione che vogliamo studiare, che diventiamo sempre più attenti ai fenomeni che costituiscono questa interazione» (Fele, 2007: 131). Leggi di più a proposito di Arbitrarietà non solo del linguaggio

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Il rapporto tra Analisi della conversazione e schizofrenia

Dai precedenti articoli di Virginia Calabria è emerso un quesito stimolante sul ruolo che l’analisi della conversazione potrebbe ricoprire in qualità di strumento diagnostico e di comprensione del mondo. Ma in che modo è possibile avvalersi dell’analisi della conversazione non solo come mero strumento epistemologico-speculativo? Leggi di più a proposito di Il rapporto tra Analisi della conversazione e schizofrenia

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0