Mondiali volley 2018: alle 21.15 Italia-Russia

Stasera, 22 settembre, alle 21.15 in diretta TV su Rai Due e in diretta streaming su Rai Play, per gli appassionati di pallavolo ci sarà un match da brivido al Mediolanum Forum di Milano: quello dell’Italia, uscita da ben sei vittorie in questo Mondiale, contro la Russia campione d’Europa. Ma per chi ama questo sport le partite da seguire sono ben 8 tra Milano, Bologna, Sòfia e Varna.

I 12.000 spettatori previsti al Forum non si annoieranno di certo. Agli azzurri guidati da Gianlorenzo Blengini basta un solo punto per avere la certezza di essere dentro alla Final Six ma la partita non sarà facile. L’Italia deve giocare al meglio poiché, sebbene la Russia abbia perso contro USA e Serbia, è ancora forte ed in piena corsa per l’accesso alla terza fase di questi Mondiali 2018 (a – 3 punti dal raggiungimento del proprio sogno).

Ivan Zaytsev, lo Zar come chiamano il capitano azzurro, e i compagni dovranno contrastare la squadra guidata da Mikhaylov e Muserskiy, atleti molto preparati e potenti  in grado di cambiare, da soli, le sorti della partita.

Ricordiamo tutti i componenti della squadra azzurra:

PALLEGGIATORI: Simone Giannelli, Michele Baranowicz
OPPOSTI: Ivan Zaytsev, Gabriele Nelli
SCHIACCIATORI: Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Gabriele Maruotti, Luigi Randazzo
CENTRALI: Simone Anzani, Daniele Mazzone, Davide Candellaro, Enrico Cester
LIBERI: Massimo Colaci, Salvatore Rossini

 

MONDIALE 2018 VOLLEY MASCHILE – SCHEMA RIASSUNTIVO
Italia e Bulgaria 9-30 settembre – Come funzionano le fasi del torneo

Le 24 squadre partecipanti sono state suddivise in 4 pool per la prima fase del torneo (9-18 settembre); ogni nazionale gioca 5 match i cui risultati daranno la classifica nei pool da A a D. Solo le prime 4 accedono al turno successivo.

Nella seconda fase (21-23 settembre), le 16 squadre rimaste vengono suddivise in 4 nuovi gironi seguendo tale logica:
Pool E – 1A 2B 3A 4C
Pool F – 1B 2A 3C 4D
Pool G – 1C 2D 3B 4A
Pool H – 1D 2C 3D 4B

Le nazionali mantengono i punti raccolti anche nella prima fase e vanno in campo per altri 3 match. Quindi le prime squadre di ogni girone, la migliore dei due gironi in scena in Italia e la migliore dei due gironi in scena in Bulgaria vanno alla terza fase che si disputa, come la quarta, a Torino.

Nella terza fase (26-28 settembre) le sei squadre ancora in gara per il titolo iridato vengono suddivise con sorteggio in due pool, con le due migliori che vanno alla Final Four cioè alla la quarta ed ultima fase (29-30 settembre).

La FIVB (Fédération Internationale de Volleyball), cioè la federazione internazionale che governa lo sport della pallavolo e del beach volley, ha definito i seguito criteri per determinare le posizioni in classifica:

  1. Maggior numero di partite vinte
  2. Maggior numero di punti (ricordando che sono assegnati 3 punti per chi vince i match con i punteggi di 3-0 e 3-1; 2 punti per la vittoria al tiebreak per 3-2; 1 punto per la sconfitta al tiebreak per 2-3; 0 punti per le sconfitte con i punteggi di 0-3 e 1-3)
  3. Miglior quoziente set
  4. Miglior quoziente punti
  5. Scontri diretti

Ecco i risultati delle partite disputate il 21 settembre:

Serbia vs Francia 3-2 (22-25; 26-24; 25-20; 18-25; 18-16)

USA vs Canada 3-1 (25-17; 25-14; 21-25; 25-17)

Brasile vs Australia 3-0 (25-21; 25-22; 25-15)

Russia vs Olanda 3-0 (25-17; 25-16; 25-21)

Bulgaria vs Iran 3-0 (25-19; 28-26; 26-24)

Argentina vs Polonia 3-2 (16-25; 25-19; 25-23; 23-25; 16-14)

Slovenia vs Belgio 3-0 (28-26; 28-26; 25-19)

Italia vs Finlandia 3-0 (25-20; 25-18; 25-16) 

 

Autore dell'articolo: Simona Merlo