A cinematic poem – It’s never the dog

Non è mai il cane – testo originale in italiano
2015 – menzione al concorso nazionale “Il Ventuno a Primavera – 2a edizione”
Video e traduzione a cura di “A mix of thing”

Il sibilo assordante
fuori natura
senza pudore
di rabbia vestito
nasconde paure,
colpe
vantaggi
retaggi
rancori
timori.

Per un Dio incoronato
Per terre comuni
Per folle potere
Affogato nell’oro
che l’odio alimenta.
Nero.
Da fuori tossisce
da dentro annerisce.
Profondo.
Chi segue ringrazia
devoto, fedele
senza abbaiare

non è mai il cane.

Autore dell'articolo: Simona Merlo