Dislessia, questa grande sconosciuta

Che cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento? Può la tecnologia aiutare a creare una didattica davvero inclusiva e, comunque, più accessibile? Ne parla su #CasiQuotidiani Clara Meattini, laureata in informatica umanistica all’università di Pisa, specializzata in tecnologie assistive ed editoria accessibile. Leggi di più a proposito di Dislessia, questa grande sconosciuta

La dislessia si combatte con un App

DiXtop, la prima App che ha come mission quella di limitare gli effetti della dislessia, è stata lanciata proprio in questi giorni sul mercato. Si tratta di un gioco competitivo strutturato per stimolare lo sviluppo di processi mentali che favoriscono l’apprendimento delle sillabe più colpite dalla dislessia. Il gioco è stato pensato in particolare per i bambini e le bambine di età prescolare. Leggi di più a proposito di La dislessia si combatte con un App

Quando la dislessia diventa talento: la storia di Mr. Ikea

Brusali, Oumbarlig, Bjorksnas: i nomi dei mobili Ikea sono incomprensibili a chi non parla lo svedese e, il più delle volte, impronunciabili.

Tanto che sui social media fioccano gruppi in tutto il mondo che da anni si interrogano sul perché di tanta oscurità.

La risposta, in un’intervista di qualche tempo fa, la fornì la sorella di Ingvar Kamprad, il fondatore del gigante svedese dell”arredo.

Ai suoi albori Ikea era un’azienda a gestione familiare e proprio alla donna fu affidato l”incarico di attribuire i nomi ai mobili. Insieme al fratello elaborò una strategia utilizzata ancora oggi in tutti i negozi del mondo. Leggi di più a proposito di Quando la dislessia diventa talento: la storia di Mr. Ikea