Chi era Emilio Pasquale Gallori

Il 24 dicembre 1924, nella sua casa di Siena, muore lo scultore Emilio Pasquale Gallori. Nato a Firenze nel 1846, dopo aver studiato all’Accademia di Belle Arti della sua città, dedica la sua vita alla scultura e deve la sua celebrità all’aver vinto, nel 1883, il concorso per scolpire il monumento a Garibaldi, inaugurato il 20 settembre 1895, che si trova ancora oggi sul Gianicolo a Roma. Leggi di più a proposito di Chi era Emilio Pasquale Gallori

La storia del valoroso Luciano Raveggi

Il 12 dicembre 1837 nasce ad Orbetello Luciano Raveggi. Di famiglia senese, il padre si trasferisce in Maremma dove apre un forno. Luciano, malato, nel 1859 (ha 22 anni), scappa a Livorno e si arruola nell’esercito piemontese, combattendo nella sanguinosissima battaglia di San Martino (II Guerra d’Indipendenza). L’anno successivo si imbarca a Talamone diretto in Sicilia dove si unisce alle Camicie Rosse di Garibaldi e partecipa a tutte le battaglie combattute nell’isola: Marsala, Calatafimi, Palermo, Milazzo, fino allo scontro finale del Volturno vicino Caserta. Leggi di più a proposito di La storia del valoroso Luciano Raveggi

La storia siamo noi

Il 7 dicembre 1867 muore a Viterbo Aurelio Mecatti. Aurelio Mecatti (1848-1867) tipografo senese, aderisce giovanissimo al movimento garibaldino. Mecatti a 18 anni (nel 1866) raggiunge Barletta per unirsi alle Camicie Rosse, ma non viene arruolato perché il suo fisico è ritenuto troppo fragile. Leggi di più a proposito di La storia siamo noi