Una mostra da “toccare” al Santa Maria della Scala di Siena

Che cos’hanno in comune il Santa Maria della Scala di Siena, il Glucksman, University College Cork in Irlanda e il Muzej suvremene umjetnosti Zagreb, in Croazia oltre a essere sedi museali di eccellenza? La mostra da “toccare” dal titolo Josef and Anni Albers. Voyage inside a blind experience. Leggi di più a proposito di Una mostra da “toccare” al Santa Maria della Scala di Siena

Luigi Moriani: giurista eclettico, insegnante innovativo

Il 2 gennaio 1845 nasce a Castelnuovo Berardenga il giurista Luigi Moriani, da Giuseppe, ingegnere, e da Carolina Ferruzzi. Si laurea a Siena in diritto romano nel 1864 e la facoltà reputa la tesi degna di “medaglia d’argento” e stampa (“Della proprietà civile comparata tra il nuovo e l’antico diritto nei suoi elementi costitutivi”, Firenze 1866). Leggi di più a proposito di Luigi Moriani: giurista eclettico, insegnante innovativo

Il senese Tozzi fra i grandi della letteratura italiana

Il 1° gennaio 1883 nasce Federigo Tozzi. Rimasto orfano di madre molto presto, sviluppò un rapporto difficile e conflittuale con il padre, Ghigo del Sasso, padrone di un’osteria all’arco dei Rossi, che Tozzi descrisse come violento e intrattabile. Leggi di più a proposito di Il senese Tozzi fra i grandi della letteratura italiana

La storia di Pastorino Pastorini, il pittore su vetro di Siena

Il 6 dicembre 1592 muore a Firenze e viene sepolto in Santa Maria Maggiore Pastorino Pastorini, abile e stimato pittore su vetro, nonché ottimo incisore. Nato a Castelnuovo Berardenga intorno al 1508, da Giovanni Michele d’Andrea Pastorini, calzolaio emigrato dal Ponte di Pontremoli, e dalla seconda moglie Francesca di Lorenzo, negli anni Venti del ‘500 si forma come pittore e maestro vetraio ad Arezzo con Guillaume de Marcillat (nel 1528 risulta suo “garzone”), che gli lascia in eredità “i vetri e le masserizie da lavorare et i suoi disegni”. Leggi di più a proposito di La storia di Pastorino Pastorini, il pittore su vetro di Siena